Premier League: Il Bournemouth ferma il Chelsea in casa, altra occasione sprecata dai Blues

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Di più
Premier League: Il Bournemouth ferma il Chelsea in casa, altra occasione sprecata dai Blues
Il Bournemouth ha tenuto duro in difesa
Il Bournemouth ha tenuto duro in difesa
AFP
Finisce a reti bianche con i Blues che chiudono con una sola vittoria nelle prime cinque partite di Premier League.

Desideroso di evitare un'imbarazzante quarta sconfitta consecutiva in trasferta per la prima volta dal dicembre 2000, il Chelsea è partito forte, portando il gioco ai padroni di casa e creando alcune aperture iniziali.

Conor Gallagher  serve una palla d'oro a Raheem Sterling ,ma il suo tiro non impensierisce più di tanto il portiere, mentre Nicolas Jackson poco dopo colpisce il palo con un tiro secco dalla distanza.

I Blues rischiano su un calcio piazzato e devono ringraziare Robert Sánchez per soffocare il tiro di Dango Ouattara, poi provano a reagire ma Sterling e Gallagher non hanno successo con i loro tentativi da distanza ravvicinata.

Statistiche chiave della partita ai tempi supplementari
Flashscore

Nella ripersa, Sterling, il giocatore più pericoloso del Chelsea nel primo tempo,sale in cattedra e coglie la parte inferiore della traversa, inutile il tap-in in fuorigioco di Levi Colwill.

Una storia fin troppo familiare per la squadra di Mauricio Pochettino, che non riesce a trovare il tocco finale: Jackson e Colwill non riescono a metterla dentro durante una mischia in porta. Dominic Solanke costringe Sánchez al salvataggio, poi Cole Palmer e Ian Maatsen falliscono altre occasioni per metterla dentro.

E così, nonostante il finale concitato, le due squadre devono accontentarsi di un punto. Il pareggio farà molto piacere ai padroni di casa, soprattutto dopo il deludente pareggio all'ultimo respiro dell'ultima volta, anche se la ricerca della prima vittoria stagionale in PL continua.

Valutazioni dei giocatori della partita
Flashscore

Tutte le statistiche della partita sono disponibili qui.