CR7 non tornerà in Europa e afferma: "Il campionato saudita è migliore della MLS"

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Di più
CR7 non tornerà in Europa e afferma: "Il campionato saudita è migliore della MLS"
Aggiornato
Ronaldo non ha intenzione di tornare in Europa
Ronaldo non ha intenzione di tornare in Europa
AFP
Il portoghese continua la sua sfida a distanza con Messi, ribadendo che non farà ritorno nel vecchio continente. Inoltre, parla dell'Italia: "Quando sono arrivato alla Juve la Serie A era morta"

Ronaldo, che si è unito all'Al Nassr a dicembre con un contratto di due anni e mezzo dopo la sua uscita dal Manchester United, ha detto di aver aperto la strada ad altri giocatori di alto livello per firmare con squadre saudite e che altri si trasferiranno nel regno del deserto.

Il 38enne capitano del Portogallo, è stato intervistato dopo la sonora sconfitta della sua squadra, che è stata battuta per 5-0 dal Celta Vigo in un'amichevole pre-stagionale. Una sconfitta sonora che però non ha minato più di tanto l'umore del lusitano.

Niente Europa

"Sono sicuro al 100% che non tornerò in nessun club europeo. Ho 38 anni", ha dichiarato il capitano del Portogallo a ESPN, per poi continuare, denigrando in qualche modo il prodotto che ha lasciato a gennaio: "Il calcio europeo ha perso molta qualità. L'unico valido e che sta ancora facendo bene è la Premier League. Sono molto più avanti di tutti gli altri campionati".

Frecciata a Messi

Ed è proprio all'argentino che Ronaldo dedica un'opinione che per molti potrebbe essere molto discutibile, dichiarando che il torneo nel quale lui gioca adesso abbia maggior qualità: "Il campionato saudita è migliore della MLS".

"Ora tutti i giocatori vengono qui... Tra un anno, altri giocatori di alto livello verranno in Arabia Saudita", ha asserito il portoghese, il quale ha in qualche modo continuato il suo confronto a distanza con Lionel Messi, che a sua volta ha declinato un'offerta proveniente proprio dal campionato saudita per accasarsi all'Inter Miami.

Serie A

 "La Serie A quando sono arrivato alla Juventus era un campionato morto, poi si è ringiovanito. Dove va Cristiano c'è più interesse: questa cosa è successa anche in Arabia Saudita, mi sento in pioniere al 100% e sono certo che presto verranno qui anche altri campioni". Una frecciata anche al campionato italiano, dove il portoghese non ha propriamente brillato come ci si aspettava.