Sinner al numero 2: "Se me lo avessero detto a gennaio..."

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Di più
Sinner numero 2 al mondo: "Se me lo avessero detto a gennaio non ci avrei creduto"
Jannik Sinner
Jannik Sinner
AFP
"L'aspetto più importante è la qualità delle performance", ha spiegato.

"Essere numero 2 ovviamente ha un gran significato per me, ne sono felicissimo. Ma l'aspetto più importante è la qualità delle performance che ho espresso qui, specialmente in semifinale e in finale. Non avrei mai pensato di trovarmi in questa posizione, è una sensazione bellissima", ha dichiarato Jannik Sinner in conferenza stampa dopo la vittoria nel Miami Open.

"Se il primo gennaio mi avessero detto che avrei vissuto questo inizio di stagione, non lo avrei mai creduto", ha aggiunto. 

Le parole di Sinner
Afp, StarsPerform

"Ogni torneo è una nuova opportunità"

In avvio di conferenza l'azzurro è stato protagonista di un simpatico siparietto con l'autore della prima domanda, che l'ha definito "numero 1 del ranking".

"Numero uno?", ha replicato Sinner, che dopo la correzione ha sottolineato "unforced error", suscitando l'ilarità dei giornalisti.

"La stagione è iniziata molto bene, è andata anche oltre le mie aspettative, ma vivo ogni torneo come una nuova opportunità e so che ho ancora molto da dimostrare", ha poi proseguito Sinner.

"Ho la fortuna di lavorare con un gran team che mi supporta e mi sprona a fare sempre meglio. Sono felice della mia vita e della mia stagione, ho giocato molti match e ho vinto tre tornei prestigiosi (anche Australian Open e Rotterdam, ndr), ma tra qualche giorno ricominceremo con gli allenamenti e ci saranno tanti altri tornei da affrontare", ha aggiunto.