Il direttore del Miami Open James Blake multato per violazione delle regole di sponsorizzazione col betting

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Di più
Il direttore del Miami Open James Blake multato per violazione delle regole di sponsorizzazione col betting
Blake ha fatto parte della squadra statunitense che ha vinto la Coppa Davis nel 2007.
Blake ha fatto parte della squadra statunitense che ha vinto la Coppa Davis nel 2007.
Reuters
L'ex finalista ATP e direttore del torneo Miami Open James Blake (44) è stato multato per aver violato le regole di sponsorizzazione con agenzie di betting, come ha dichiarato l'International Tennis Integrity Agency (ITIA), specificando che la violazione non è stata intenzionale.

L'americano, ex numero quattro del mondo, ha accettato la multa di 56.250 dollari insieme a una pena sospesa di 131.250 dollari e a un divieto sospeso di 18 mesi e ha collaborato pienamente alle indagini, come ha dichiarato l'ITIA in un comunicato.

"In qualità di direttore di torneo, Blake è considerato una "persona informata", che deve rispettare le regole dello sport relative ai rapporti con gli operatori di scommesse", hanno detto.

"Questo caso è più una questione di percezione che di corruzione", ha aggiunto l'amministratore delegato dell'ITIA Karen Moorhouse.

"Esortiamo chiunque nello sport non abbia le idee chiare o stia prendendo in considerazione accordi commerciali come questo a mettersi in contatto con noi per chiedere consiglio".

Blake ha fatto parte della squadra statunitense che ha vinto la Coppa Davis nel 2007 e ha raggiunto i quarti di finale degli Australian Open e degli US Open.