A Bormio discesa a Kriechmayr con Casse e Paris a punti, a Semmering podio per la Bassino

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Di più
A Bormio discesa a Kriechmayr con Casse e Paris a punti, a Semmering podio per la Bassino
A Bormio discesa a Kriechmayr con Casse e Paris a punti, a Semmering podio per la Bassino
A Bormio discesa a Kriechmayr con Casse e Paris a punti, a Semmering podio per la Bassino
AFP
Nel gigante femminile ancora una prova d'alto livello per l'altleta azzurra che ha centrato la terza posizione in una gara vinta dalla statunitense Shiffrin

L'austriaco Vincent Kriechmayr in 1.54.68 ha vinto la discesa di coppa del mondo su una pista Stelvio di Bormio ancor più massacrante del solito per il fondo lucido, molto mosso, ghiacciato e duro dopo un abbassamento della temperatura . Per lui - 31 anni e trionfatore ai Mondiali a Cortina con due ori nelle gare veloci - è la 14esima vittoria in carriera e la 15esima dell'Austria sulla pista più faticosa del mondo.

Sul podio al secondo posto il canadese James Crawford in 1.55.08 e terzo il norvegese Aleksander Kilde in 1.55.38. Quarto in 1.56.14 lo svizzero Marco Odermatt, leader della classifica generale e ancora a caccia della sua prima vittoria in discesa.

Miglior azzurro anche in questa gara, a conferma di una forma e di una carica agonistica strepitose, il piemontese Mattia Casse, nono in 1.56.97. Poi Dominik Paris - arrivato come tutti gli altri quasi esausto in fondo alla gara - decimo in 1.56.97.

Per Domme, che rimane il re della Stelvio con le sue sei vittorie in discesa ed una in superG, è comunque il miglior risultato stagionale che lo riporta nel pacchetto dei più veloci uomini jet.

In classifica, con una prova eccellente anche l'altoatesino Florian Shieder, 13esimo in 1.57.24 con il pettorale 45. Domani a Bormio tocca al superG (ore 11,30), ultima gara del 2022.

A Semmering, nel gigante femminile ancora un podio - il sesto in serie ed il 29esimo in carriera - per l'azzurra Marta Bassino, terza in 2.03.98. Ha rivinto - ennesima sua magica doppietta - in2.03.51 la statunitense Mikaeala Shiffrin, al 79esimo successo in carriera.

Seconda, con un recupero prodigioso dopo un grave errore che le ha consentito di strappare la piazza d'onore a Bassino, la svizzera Lara Gut-Behrami in 2.03.61. Quarto posto, dopo il quinto nel gigante di martedì, per Federica Brignone in 2.04.01.

Per l'Italia è poi andata punti anche la vicentina Asja Zenere, 24esima in 2.07.19 con il pettorale 39.

Domani a Semmering si chiude l'anno con uno slalom speciale pomeridiano alla luce dei riflettori: prima manche alle 15 e seconda alle 18,30.