La gioia di Sinner: "È una cosa grande, ed è per tutti gli italiani"

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Di più
La gioia di Sinner: "È una cosa grande, ed è per tutti gli italiani"
Aggiornato
Sinner sul trionfo in Davis: "È una cosa grande, ed è per tutti gli italiani"
Sinner sul trionfo in Davis: "È una cosa grande, ed è per tutti gli italiani"
Profimedia
L'altoatesino esalta il gruppo e la rimonta su Djokovic di ieri

"È una gioia per gli italiani che sono venuti fino a qui a Malaga, e per tutti quelli che stanno a casa e hanno tifato per noi. È una cosa grande". Cosi' Jannik Sinner, ancora sul campo dopo la vittoria della Coppa Davis, prima della premiazione. "In questa stagione abbiamo sofferto - ha detto il tennista azzurro, alla Rai - ma siamo una squadra unita, e ognuno di noi può sorridere di questo successo. Chiudere cosi' la stagione è bellissimo, ci dà molta energia per preparare la prossima".

"Siamo una squadra unita, ognuno di noi può essere contento - ha detto ancora Sinner ai microfoni della Rai -. Abbiamo fatto un'ottima stagione, abbiamo sofferto da Bologna fino a qua. Abbiamo tenuto tanto che Matteo (Berrettini ndr) venisse qui a sostenerci, possiamo solo ridere. C'è tanta emozione, abbiamo sentito tutti gli italiani venuti qui a Malaga, chi ha guardato in Italia. Sapevamo che era una cosa grande, abbiamo avuto la giusta mentalità".

L'azzurro ha poi proseguito per dire che "l'emozione è particolare e speciale, sapevamo che avevamo un ottimo gruppo. Siamo riusciti a mettere i pezzi insieme. La cosa più importante era far squadra, siamo tutti contenti di alzare questa Coppa molto speciale. Grazie a tutti gli italiani, al pubblico che ci ha creduto anche quando ci è andata male. "Io ho portato tanta energia da Torino - ha concluso Sinner -, abbiamo fatto ancora più gruppo. Ieri eravamo a un punto dall'essere fuori e oggi alziamo la Coppa".

Volandri senza parole

"Questo è un progetto partito da lontanissimo, tra miliardi di difficoltà ma i ragazzi mi sono stati sempre vicini, ho sempre avuto il loro supporto. E da quando è arrivato qui Matteo (Berrettini ndr) siamo diventati ancor più famiglia. Sono super orgoglioso di loro, non ho più parole". Così il capitano azzurro Filippo Volandri, ai microfoni di RaiSport dopo il trionfo dell'Italia nella finale di Coppa Davis.