L'orgoglio di Volandri: "Abbiamo scritto un pezzo di storia del tennis italiano"

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Di più
L'orgoglio di Volandri: "Abbiamo scritto un pezzo di storia del tennis italiano"
La grinta di capitan Volandri
La grinta di capitan Volandri
Profimedia
Al suo arrivo a Fiumicino, il capitano dell'Italtennis, fiammante vincitore della Coppa Davis, è stato accolto da applausi e richieste di selfie 

"Siamo stanchi ma orgogliosi. Abbiamo scritto un pezzo di storia del tennis italiano". Lo ha detto a Fiumicino Filippo Volandri, dopo il trionfo contro l'Australia che ha permesso il ritorno in Italia della Coppa Davis dopo 47 anni.

Il capitano non giocatore della nazionale italiana di tennis, è arrivato a Roma. Volandri, che ha viaggiato insieme alla famiglia, è sbarcato alle 14.45, ha ricevuto i complimenti di passeggeri ed operatori aeroportuali che gli hanno chiesto una foto ricordo.

Sullo stesso volo ha viaggiato Nicola Pietrangeli, capitano non giocatore dei "Moschettieri" azzurri vincitori della Davis nel 1976 a Santiago del Cile.