Marc Marquez a lezione di Formula 1 da Max Verstappen sulla Red Bull: "È incredibile"

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Di più
Marc Marquez a lezione di Formula 1 da Max Verstappen sulla Red Bull: "È incredibile"
Max Verstappen e Marc Márquez
Max Verstappen e Marc Márquez
@HRC_MotoGP
Nel suo ultimo importante evento da pilota della Honda, lo spagnolo ha messo alla prova il pilota della Red Bull testando la sua conoscenza dell'auto.

Max Verstappen e Marc Marquez hanno provato insieme l'imbattibile Red Bull campione del mondo. 

I due piloti di MotoGP e Formula 1 hanno avuto diverse chance di incontrarsi nel corso degli ultimi anni, visto lo stretto rapporto tra Honda e Red Bull, condividendo i propri segreti sul mondo dei motori.  

L'ultima occasione si è presentata nell'annuale Honda Thanks Day, tenutosi presso lo stabilimento giapponese di Motegi, che ha rappresentato anche l'addio di Marquez al mondo Honda, visto il suo passaggio a Gresini.

Marquez ha testato la Red Bull di Verstappen, sottoponendolo a una lunga serie di domande sull'autovettura.

Il volante

Ciò che ha incuriosito maggiormente Márquez sono stati i pulsanti del volante: "Sai come funziona ogni pulsante o te lo dicono loro (dal box)?".

"Beh, mi dicono cosa devo fare. Questo pulsante serve per tutto ciò che riguarda il motore. Di solito per le qualifiche lo metto su uno. Poi alla partenza si mette questo e in gara si passa a quest'altro. Se hai bisogno di caricare la batteria devi salire", ha spiegato il campione della Formula 1.

KERS

Un altro punto chiave di cui hanno discusso è stato il sistema di recupero dell'energia (KERS), perché il pilota della MotoGP non sapeva bene come funzionasse: "Lo decidi tu o te lo dicono loro?"

"A volte  lo cambio io, perché vedo il livello della batteria, ma a volte è il team a dirmi come impostarlo", ha risposto Verstappen.

Marquez affascinato dalla distribuzione dei freni

Il controllo della distribuzione dei freni dal volante della Red Bull è stato il più interessante. Marc era molto interessato alla capacità del suo collega di farlo in azione: "E i freni? Perché anche voi li cambiate, vero?", ha osservato.

"Sì, è qui. Si può cambiare la distribuzione dei freni tra l'anteriore e il posteriore", ha precisato il pilota di Formula 1.

"Dipende molto dal circuito. Se ci sono molte curve ad alta e bassa velocità, è necessario cambiare molto", ha aggiunto.

"È una cosa incredibile! Si cambia il feeling con la macchina. Ecco, cambia tutto in frenata e in curva", ha aggiunto.

Vedendo che la curiosità di Márquez non era del tutto soddisfatta, gli ha mostrato un altro dettaglio: "Uso questa telecamera per le curve molto strette, quando non ho il tempo di arrivare al pulsante. Si può spostare in avanti o indietro, con un solo dito", ha detto.