GP d'Australia: Sainz: "La vita è pazzesca, capito subito che avrei vinto"

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Di più

Leclerc omaggia il compagno, Sainz: "La vita è pazzesca, ho capito subito che avrei vinto"

F1:Sainz 'la vita è pazzesca, capito subito che avrei vinto'
F1:Sainz 'la vita è pazzesca, capito subito che avrei vinto'Profimedia
I protagonisti del GP d'Australia sono intervenuti dopo la premiazione.

"Oggi è stata una bellissima gara. Mi sono sentito molto bene, anche se un po' rigido, fisicamente non è stato semplicissimo. Ma sono stato fortunato perché ho potuto gestire il passo più o meno da solo, ho gestito le gomme autonomamente. La gara è stata dura ma ovviamente sono molto felice e orgoglioso di tutta la squadra".

Queste le prime parole dal podio di Carlos Sainz dopo aver vinto il Gran Premio d'Australia con la Ferrari.

Le parole di Carlos Sainz
Le parole di Carlos SainzStatsPerform, AFP

"Sono felice di aver vinto davanti a Charles, dimostra quanto lavoro abbiamo fatto. La vita è davvero pazzesca: prima il podio in Bahrain, poi l'appendicite, il rientro, questa vittoria…è davvero una montagna russa, ma sono felicissimo", aggiunge lo spagnolo. 

"Max (Verstappen, ndr)? Al primo giro ho capito che potevo stargli dietro e usare il Drs, che qui funziona molto bene. Poi lui ha perso tempo in curva 2 e 3 e l'ho passato. Subito dopo ha avuto problemi ai freni. Peccato, perché sarebbe stata una bella sfida per la prima posizione. lllla onestamente sono felice di portare a casa questa vittoria. Dovrei operarmi sempre di appendicite", ride Sainz.

"Ho capito che avrei vinto dal secondo giro. Mi sono accorto che eravamo veloci e potevamo gestire le gomme. Ovviamente c'è sempre il rischio di una bandiera rossa o di una safety car, ma la gara è andata via pulita. Mi è dispiaciuto per l'incidente di George, spero stia bene", conclude, infine.

Leclerc: "Felice per la squadra, per la doppietta"

"Sono felice per la squadra, per la doppietta. Non succedeva da Bahrain 2022, sono bei ricordi ed è bello poterli rivivere. Carlos (Sainz, ndr) ha fatto un weekend eccezionale dopo l'operazione. Io ho avuto difficoltà con il primo set di dure, invece l'ultimo stint è andato meglio".

Charles Leclerc racconta il suo secondo posto che ha premesso alla Ferrari di centrare una doppietta che mancava a Maranello dal Gp del Bahrain 2022 e a Melbourne da 20 anni ai tempi di Schumacher.

"Ma abbiamo fatto 1-2, meglio non poteva andare. Attaccare Carlos? No, non ci ho pensato. Nel primo stint dovevo guardarmi alle spalle, ci siamo fermati presto e da quel momento Carlos è sempre stato molto veloce. Io poi con le mie gomme andavo più in difficoltà", aggiunge il pilota monegasco. 

"Appena ci siamo fermati per la prima sosta per me é stato tutto chiaro. Ma Carlos ha fatto un lavoro migliore nel weekend, in qualifiche e in gara, ed è giusto che abbia vinto lui. Sono punti importantissimi per la squadra. Volevamo fare più punti possibili e meglio di così non si poteva", spiega ancora.

Verstappen: "Difficile da digerire"

"Sapevamo che poteva succedere ed è successo. Non è mai facile da digerire. Peccato, nel giro di formazione la macchina sembrava buona".

Il campione del mondo della Red Bull Max Verstappen parla del suo rititiro dopo cinque giri dal via per un problema ai freni della sua monoposto.

"Confermo, ci sono stati problemi ai freni. C'è stato del surriscaldamento, la macchina era molto difficile da guidare. Nel giro di formazione la macchina sembrava buona, peccato non averlo dimostrato. Il problema è stato un bloccaggio al freno posteriore destro. Non è mai bello ritirarsi, è difficile da digerire. Sapevamo che poteva succedere ed è successo", dice l'olandese volante.

Max Verstappen chiude una impressionante serie di record a Melbourne: finisce così la striscia di 9 successi consecutivi e soprattutto di 43 GP portati a termine. L'ultimo ritiro per Super Max era datato Australia 2022.