L'ex tennista Chris Evert rivela una recidiva della malattia che la colpì due anni fa

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Di più
L'ex tennista Chris Evert rivela una recidiva della malattia che la colpì due anni fa
Chris Evert
Chris Evert
AFP
La diciotto volte campionessa del Grande Slam si sta sottoponendo a un trattamento, ha annunciato in un comunicato venerdì.

"Sebbene questa sia una diagnosi che non avrei mai voluto sentire, mi sento ancora una volta fortunata che sia stata presa in tempo", ha dichiarato la Chris Evert in un comunicato pubblicato da ESPN e condiviso anche sul suo feed di notizie sulla piattaforma X.

"Sulla base di una tomografia a emissione di positroni, la scorsa settimana sono stata sottoposta a un ulteriore intervento chirurgico robotico. I medici hanno trovato cellule tumorali nella stessa area pelvica. Tutte le cellule sono state rimosse e ho iniziato un nuovo ciclo di chemioterapia".

La Evert, 68 anni, ha dichiarato nel gennaio 2022 che le era stato diagnosticato un cancro alle ovaie. Sua sorella minore, Jeanne Evert Dubin, è morta della stessa malattia nel febbraio 2020 all'età di 62 anni.

La Evert ha dichiarato di voler lasciare il ruolo di commentatrice per ESPN e che non potrà unirsi ai suoi colleghi quando ESPN tornerà a Melbourne per gli Australian Open il mese prossimo. Tuttavia, ha dichiarato che sarà"pronta per il resto della stagione del Grande Slam".

Evert è stata una figura dominante nel tennis femminile degli anni '70, vincendo 157 titoli WTA in singolare e raggiungendo almeno le semifinali in 52 dei 56 tornei del Grande Slam in cui ha giocato.

Il suo rovescio a due mani e la sua spietata precisione dalla linea di fondo hanno influenzato generazioni di giocatrici. La sua rivalità con Martina Navratilova, durata dal 1973 al 1988 e sfociata in 14 finali del Grande Slam, è una delle più importanti nella storia di questo sport.

Da quando si è ritirata, Evert lavora come commentatrice televisiva e fa anche da mentore a giovani giocatrici di talento all'inizio della loro carriera WTA.

Citazioni