Il norvegese Kilde ha rischiato di morire dissanguato dopo la caduta in discesa libera

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Di più

Il norvegese Kilde ha rischiato di morire dissanguato dopo la caduta in discesa libera

Il norvegese Aleksander Aamodt Kilde cade durante la corsa
Il norvegese Aleksander Aamodt Kilde cade durante la corsaReuters
Lo sciatore norvegese, dopo essere precipitato a tutta velocità durante la gara di Coppa del Mondo sul difficile tracciato del Lauberhorn a Wengen, è stato salvato dai soccorritori che hanno bloccato l'emorragia con un laccio emostratico. Successivamente è stato trasportato in ospedale in elicottero.

Lo specialista della velocità non è riuscito a controllare le sue curve strette vicino alla parte inferiore del percorso ed è stato catapultato nella rete di sicurezza che corre a fianco della pista.

Dopo qualche istante, Kilde è riuscito a muoversi e ha ricevuto cure mediche prima di essere sollevato in elicottero e trasportato all'ospedale di Berna.

Salvato dal laccio emostatico

Il norvegese si sarebbe tagliato con la lamina di uno sci. Alcuni media hanno parlato anche di "frattura scomposta" alla gamba destra, senza però precisare.

Kilde è stato salvato dai soccorritori, prima di essere trasportato in ospedale, che hanno usato un laccio emostatico per contenere l'emmorraggia alla gamba.

Secondo incidente in pochi giorni 

È stato il secondo incidente di questo tipo in altrettanti giorni sul famoso tracciato delle Alpi svizzere, con lo sciatore francese Alexis Pinturault (32) che è stato trasportato in elicottero dopo una caduta nella gara di super-G di venerdì.

La gara ha poi visto la vittoria dello svizzero Marco Odermatt (26) ha vinto la gara di sabato, con 0,59 secondi di vantaggio sul francese Cyprien Sarrazin (29). L'italiano Dominik Paris (34) si è classificato terzo, precedendo Odermatt di 1,92 secondi.