Mazzarri infuriato con l'arbitraggio fa scena muta, Meluso: "Mortificazione che non meritiamo"

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Di più
Mazzarri infuriato con l'arbitraggio fa scena muta, Meluso: "Mortificazione che non meritiamo"
Mazzarri
Mazzarri
Profimedia
Il tecnico toscano ha evitato di commentare i presunti errori arbitrali che avrebbero condizionato il risultato. Al suo posto il direttore sportivo.

Walter Mazzarri ha deciso di non commentare lo 0-3 contro l'Inter, per evitare di esprimere giudizi troppo pesanti contro l'operato dell'arbitro ed evitare squalifiche, anche perché la prossima partita sarà contro la Juventus.

E allora il Napoli ha mandato il ds Mauro Meluso a parlare del match, anche se il dirigente partenopeo ha trattato esclusivamente gli episodi su cui la società campana recrmina: un fallo non ravvisato da Massa nella costruzione dello 0-1 e un rigore non fischiato ad Osimhen nella ripresa per un contatto con Francesco Acerbi.

"Siamo molto scontenti - ha detto Meluso - una mortificazione che non ci meritiamo. L'arbitro e il Var sono incappati in una giornataccia. Può capitare a chiunque, ma sinceramente il primo gol ci ha dato una mazzata ed era viziato da un fallo su Lobotka".

Poi il dirigente partenopeo ha aggiunto: "Il secondo episodio che ci ha visti penalizzati è il rigore mancato su Osimhen. Quando ti prendono il tendine, perdi coordinazione e appoggio, e andava sanzionato. Non facciamo dietrologie e non siamo complottisti, solo una cattiva giornata. Ma va sottolineato".