Serie A: l'Inter domina l'Atalanta e vola in classifica a +12 sulla Juventus

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Di più
L'Inter domina l'Atalanta e vola in classifica: l'ottavo successo di fila vale il +12 sulla Juve
Lautaro Martinez ha segnato ancora
Lautaro Martinez ha segnato ancora
AFP
Nel recupero della 21esima giornata nessun problema per la squadra di Inzaghi, che non si distrae e vince con quattro gol di scarto.

Non conosce ostacoli la capolista Inter, che sconfigge l'Atalanta al suo secondo match in tre giorni a S. Siro.

Il 4-0 finale lancia i nerazzurri in classifica, mentre interrompe la maxi striscia positiva della Dea, che era ancora imbattuta nel 2024.

Le statistiche del match
Stats Perform

Il match

E' l'Atalanta a partire meglio, o quantomeno a trovare la via della rete al quarto d'ora: a sbloccare il risultato è Charles De Ketelaere, che trova una palla vagante nell'area nerazzurra e finalizza con un mancino secco. I giocatori dell'Inter protestano per un fallo di Alexei Miranchuk ai danni di Alessandro Bastoni, ma alla fine dopo consulto VAR è un impercettibile tocco di mano del giocatore russo a costringere l'arbitro ad annullare la rete.

Lo 'spavento' stimola la capolista che inizia a premere: prima viene annullata una rete per offside a Nicolò Barella, pescato al di là della difesa atalantina, poi è Matteo Darmian a trovare l'1-0 complice un'imperfetta uscita di Marco Carnesecchi che permette al laterale lombardo di segnare a porta sguarnita.

Sul finire del primo tempo c'è spazio per il raddoppio dei ragazzi di Simone Inzaghi, e anche in questo caso dopo un intervento impreciso di Carnesecchi: il portiere fa tempo a rientrare tra i pali ma viene bucato da Lautaro Martinez, che segna il suo 23esimo gol in campionato dopo averlo sfiorato poco prima (traversa).

Nella ripresa l'allenatore piacentino inserisce Dunzel Dumfries per Matteo Darmian e dopo una manciata di minuti è proprio l'olandese a guadagnare un rigore, assegnato grazie all'on field review: dal dischetto Martinez si fa ipnotizzare ma è Federico Dimarco a ribadire in rete sulla ribattuta.

Sul triplo vantaggio l'Inter si preoccupa di gestire, anche perchè l'Atalanta sembra tirare i remi in barca in vista del filotto di impegni che la attende.

Ma il Biscione non disdegna nuove sortite offensive e, per merito di due subentrati, trova il quarto gol della serata: Alexis Sanchez pennella su calcio piazzato, Davide Frattesi finalizza di testa.

La partita di fatto non ha più nulla da dire, e termina senza che gli ospiti riescano a segnare il gol della bandiera garantendo così ai padroni di casa l'ennesimo clean sheet stagionale, l'ennesimo record di questa Inter.