Italiano: "La Fiorentina riparte con stimoli nuovi, Arthur è un obiettivo"

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Di più
Italiano: "La Fiorentina riparte con stimoli nuovi, Arthur è un obiettivo"
Italiano
Italiano
Profimedia
L'allenatore della Fiorentina, tra le altre cose, ha fatto il punto sul mercato, confermando l'interesse sul brasiliano Arthur e facendo il punto sulle voci di mercato che riguardano Amrabat.

"Ripartiamo da una pausa che ci serviva molto dopo un percorso incredibile come quello dello scorso anno, con la gioia di giocare due finali anche se finite con tanto rammarico. Dobbiamo essere consapevoli di quanto fatto, anche se sappiamo di dover migliorare. Si riparte con ambizioni diverse e stimoli nuovi". Così l'allenatore della Fiorentina Vincenzo Italiano, ai microfoni di Sky Sport, dopo pochi giorni dall'inizio della nuova stagione.

La prima novità è il Viola Park, la nuova casa della Fiorentina, e il ritiro estivo in città: "Una struttura perfetta. Le temperature ci spaventavano, ma stiamo gestendo tutto al meglio e mi sta piacendo molto questo ritiro che è stato voluto da tutti. Soprattutto dalla società, che ha fatto i salti mortali per preparare questo centro sportivo". 

Il punto sul mercato

In casa viola, al momento, i volti nuovi sono Parisi e Sabiri, ma nei prossimi giorni potrebbe arrivare dalla Juventus il centrocampista brasiliano Arthur: "È un calciatore forte, piace a tutti e non nascondo che se ne è parlato. Vediamo però perché il mercato è sempre imprevedibile".

Chi invece sembra essere sul piede di partenza è il marocchino Amrabat (piace a Manchester United, Barcellona e Atletico Madrid), che da programma è atteso al Viola Park nella giornata di lunedì prossimo (lo stesso giorno inizierà gli allenamenti anche l'argentino Nico Gonzalez) ma il suo futuro potrebbe essere deciso prima: "Una situazione già vista al primo anno con altri giocatori. L'anno scorso aveva deciso di rimanere a Firenze. Ora, quando tornerà qui, vedremo come gestirlo e soprattutto con che testa tornerà. Qui c'è stima da parte di tutti". 

Italiano ha parlato anche della sua volontà di continuare alla Fiorentina nonostante il finale di stagione scorsa con le due finali di Coppa Italia e Conference League perse: "Dopo la finale c'era tanta delusione ma non vedevo già l'ora di parlare con la società". "Dall'incontro avuto mi hanno fatto capire che c'era la volontà di continuare a fare il bene della Fiorentina e migliorare insieme e lo si sta vedendo anche sul mercato. Dal momento in cui mi viene risposto che si può confermare e migliorare quanto fatto l'anno scorso, è tutto perfetto" ha spiegato.