Gasperini: "Abbiamo creato, paghiamo errori singoli, Motta può andare in Champions"

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Di più

Gasperini: "Abbiamo creato, paghiamo errori singoli, Motta può andare in Champions"

Gian Piero Gasperini
Gian Piero GasperiniProfimedia
Il tecnico dell'Atalanta analizza la sconfitta casalinga contro il Bologna

"Siamo riusciti a fare bene nel primo tempo, abbiamo fatto gol un po' tardi, tatticamente non c'è stato nessun stravolgimento di ruoli o di squadre, i gol sono nati da un rinvio sbagliato del portiere, poi l'altro su un rimpallo. Rivedrò la partita, ma sono fortemente sicuro che l'Atalanta ha creato, ho poco da rimproverare. Abbiamo perso anche all'andata negli episodi, ci è capitato anche contro qualche big, quando fai gli errori gli avversari ne approfittano". Queste le parole di Gian Piero Gasperini, allenatore dell'Atalanta, subito dopo la sconfitta dei suoi in casa contro il Bologna.

Intervenuto in conferenza stampa, il tecnico orobico ha negato che la sua squadra stia vivendo un periodo di scarsa continuità: "Non siamo continui? Sì infatti siamo in fondo alla classifica. Quando si perde si tirano fuori queste cose, ma faccio fatica anche a rispondere".

Per ultimo, una dichiarazione di ammirazione nei confronti del suo ex giocatore Thiago Motta, oggi corsaro: "Può prendersi anche la Champions. È chiaro che le partite le devi giocare, ma ci sono poche squadre che possono contrastare il Bologna. Sa come mantenere il gioco, come tenere gli uomini alti e innescare l'attacco in velocità. Siamo stati bravi a disinnescare il Bologna, ma in pochi ci riusciranno. Dopo 27 partite la classifica è reale, non è casuale".