L'Al-Ittihad esonera l'allenatore portoghese Nuno Espirito Santo

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Di più
L'Al-Ittihad esonera l'allenatore portoghese Nuno Espirito Santo
Nuno Espirito Santo
Nuno Espirito Santo
AFP
Il club campione in carica dell'Arabia Saudita ha annunciato il licenziamento dell'ex tecnico di Porto e Tottenham (tra le altre) dopo l'eliminazione rimediata nella Champions League asiatica

Già da qualche tempo, Nuno Espirito Santo era sotto pressione a causa delle difficoltà incontrate dall'Al-Ittihad nella Saudi Pro League, torneo nel quale occupa soltanto la sesta posizione. La proverbiale goccia, tuttavia, è stata la sconfitta di lunedì scorso per 2-0 contro il club iracheno Al-Qowa Al-Jawija che ha sancito l'eliminazione del club campione d'Arabia dalla Champions League asiatica. Nuno, che prima di trasferirsi a Gedda aveva allenato il Wolverhampton Wanderers dal 2017 al 2021 e subito dopo il Tottenham, ma solo per quattro mesi, era responsabile dell'Al-Ittihad dal luglio 2022.

Come dicevamo, l'ex allenatore del Porto ha condotto l'Al-Ittihad al titolo del campionato saudita nella scorsa stagione, ma la campagna attuale era cominciata male viste le note divergenze con l'attaccante francese Karim Benzema, che si è unito al club nel giugno di quest'anno in quello che è stato uno dei colpi più importanti messi a segno in estate dai club della Saudi Pro League.

"Il club ha annunciato la fine del contratto con l'allenatore portoghese Nuno Santo", ha fatto sapere l'Al-Ittihad in un comunicato pubblicato su X (già Twitter). L'allenatore in seconda Hassan Khalifa, si legge nel comunicato, prenderà in mano la squadra fino a quando il club non troverà un sostituto per il protoghese.