Lo spogliatoio dello United si riunisce dopo il ko "inaccettabile" contro il Newcastle

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Di più
Lo spogliatoio dello United si riunisce dopo il ko "inaccettabile" contro il Newcastle
Ten Hag discute con lo staff del Newcastle
Ten Hag discute con lo staff del Newcastle
AFP
I giocatori del Manchester United, frustrati, hanno tenuto una riunione senza il manager Erik ten Hag, dopo la sconfitta per 2-0 subita ieri in campionato: "Al fischio d'inizio è successo l'esatto contrario di quello che abbiamo fatto in allenamento".

"Non mi dilungo troppo, ma i giocatori abbiamo parlato un po' nello spogliatoio della situazione senza lo staff", ha assicurato Luke Shaw a Sky Sports alla fine dell'incontro perso dal Manchester United contro il Newcastle: "Perché dipende da noi giocatori in campo e non abbiamo dato abbastanza. Dovevamo parlarne davanti a tutti".

Con questa vittoria il Newcastle ha scavalcato il Manchester United al terzo posto della classifica di Premier League e si è preso una bella rivincita sugli ospiti dopo la sconfitta per 2-0 subita in febbraio nella finale di Coppa di Lega.

"Siamo rimasti delusi dalla finale", ha dichiarato Callum Wilson, a segno insieme a Joe Willock ieri al St James' Park: "Ci ha lasciato l'amaro in bocca. Dovevamo rimediare davanti ai nostri tifosi".

E l'hanno fatto in modo eccellente, superando gli avversari praticamente in ogni posizione del campo.

La brutta prestazione del Manchester United è stata dura da digerire, ha sottolineato uno Shaw visibilmente arrabbiato, soprattutto dopo la pausa internazionale: "Non era quello che volevamo. Non era quello che ci aspettavamo. Quando vieni qui in uno stadio difficile e con un'ottima squadra e non vieni con il giusto atteggiamento e la giusta fame, sarà una giornata difficile. Oggi si è visto. Abbiamo meritato di perdere".

"Tutta la squadra aveva bisogno di un po' di riposo - ha aggiunto Shaw - . Il nostro livello si era abbassato, era evidente. Oggi ci sentivamo bene e pronti per la partita. Al fischio d'inizio è successo l'esatto contrario di quello che abbiamo fatto in allenamento. Inaccettabile".

La sconfitta fa sì che il Manchester United sia quarto in classifica, con un solo punto di vantaggio sul Tottenham Hotspur che lo tallona nella corsa alla Champions League della prossima stagione.

Il Newcastle semplicemente ci ha provato di più, ha ammesso Erik Ten Hag: "Odio dirlo, ma oggi sono stati più bravi, soprattutto per la loro determinazione, passione e voglia di fare. Volevano vincere più di noi e hanno vinto".