Scommesse, la Procura di Torino: "Zero evidenze su El Shaarawy, Gatti e Casale", i legali: "Quereleremo"

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Di più
Scommesse, la Procura di Torino: "Zero evidenze su El Shaarawy, Gatti e Casale", i legali: "Quereleremo"
Aggiornato
La Procura di Torino scagonia El Shaaway, Gatti e Casale: "Non sussiste illecito"
La Procura di Torino scagonia El Shaaway, Gatti e Casale: "Non sussiste illecito"
Profimedia
La nuova "rivelazione" di Corona a "Striscia la notizia" è stata seguita dagli avvocati del difensore della Lazio e del rossonero che ora minacciano azioni legali.

Secondo Sportmediaset la la Procura di Torino avrebbe informato della mancanza di prove del coinvolgimento di Stephan El Shaarawy, Federico Gatti e Nicolò Casale, gli ultimi nomi rilanciati in queste ore da Fabrizio Corona, nel caso delle scommesse su siti illegali. Da quanto rivelato da questa fonte, dunque, non sussiste alcun illecito da parte dei tre giocatori che sono stati nominati dal paparazzo, che è stato il primo a scatenare la vicenda relativa a Fagioli, Tonali e Zaniolo.

L'avvocato di Casale: "Totale estraneità, sporgeremo querele"

In serata è arrivata anche la presa di posizione dei legali di Casale, difensore della Lazio. Il comunicato dei suoi avvocati recita testualmente: "Nicolò Casale non ha mai scommesso su una competizione sportiva ed ha consacrato la sua vita sempre e solo all’impegno sportivo. Ciò nonostante sono state messe in circolazione accuse infondate e calunniose sul suo coinvolgimento nell’inchiesta riguardante le scommesse nel mondo del calcio". 

"Attesa la sua totale estraneità all’indagine e ai fatti a cui si riferisce e la gravità delle accuse mosse nei suoi confronti, sporgeremo querela e perseguiremo in ogni sede giudiziaria gli autori della diffamazione e/o calunnia, nonché gli editori e i responsabili dei canali d’informazione con cui siano divulgate tali illecite accuse. Ciò a tutela della sua immagine e della sua onorabilità”.

I legali di El Shaarawy: "Accuse infondate e calunniose"

È arrivata poi anche la difesa degli avvocati di El Shaarawy, che hanno emesso il seguente comunicato: "Poche parole chiare: Stephan El Shaarawy e le scommesse, di qualunque tipo, non hanno niente da spartire. Non ha mai scommesso né gli è mai interessato farlo. È assolutamente sereno di fronte ad accuse totalmente infondate e calunniose. Tutto viene di conseguenza, in primis ogni inevitabile azione a tutela del nostro assistito. Questo è quanto abbiamo da dire rispetto alle indiscrezioni di queste ore su ulteriori rivelazioni, con tanto di video/audio, di Fabrizio Corona a Striscia la notizia".