Formula 1, test in Bahrain: Verstappen detta subito il ritmo, ma Leclerc lo tallona

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Di più
Formula 1, test in Bahrain: Verstappen detta subito il ritmo
Aggiornato
Charles Leclerc
Charles Leclerc
AFP
La Red Bull dell'olandese ha preceduto la Ferrari del monegasco di 0.699 millesimi

 

Max Verstappen ha messo la sua nuova Red Bull davanti a tutti al termine della sessione mattutina dei test che la Formula 1 sta affrontando sul circuito del Bahrain. 

Con il tempo di 1'32"548 il campione del mondo precede di 0.699 millesimi la Ferrari di Charles Leclerc e di 837 l'Aston Martin di Fernando Alonso.

Seguono la McLaren di Oscar Piastri ad oltre un secondo, la RB di Yuki Tsunoda e la Mercedes di George Russell. 

Nelle prove del pomeriggio, Verstappen ha chiuso al comando in 1'31"344, 1"140 più veloce della McLaren di Lando Norris e 1"240 più della Ferrari di Carlos Sainz. Quarto tempo per la RB di Daniel Ricciardo.

Wolff soddisfatto

"La base di questa Mercedes è migliore rispetto allo scorso anno. La Red Bull è veloce, la loro macchina va bene. Lo abbiamo già visto oggi, dietro c'è un bel gruppo di squadre. La cosa più importante per la loro performance è il fondo piatto e non quello che vediamo". 

Toto Wolff, team principal della Mercedes, ha parlato a Sky Sport durante la prima giornata di test della Formula 1 in Bahrain. Wolff ha accennato anche alla vicenda riguardante Christian Horner: "Red Bull ha deciso di aprire un'indagine interna e noi dobbiamo rispettarla e avere fiducia in questo processo. È un argomento delicato, noi siamo per il rispetto e per l'inclusione. Dobbiamo credere in questa investigazione e non vogliamo parlare di congetture".