MotoGp, Martin trionfa in gara sprint e si porta a soli sette punti da Bagnaia

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Di più
MotoGp, Martin trionfa in gara sprint e si porta a soli sette punti da Bagnaia
Aggiornato
MotoGp, Martin trionfa in gara sprint e si porta a soli sette punti da Bagnaia
MotoGp, Martin trionfa in gara sprint e si porta a soli sette punti da Bagnaia
Profimedia
Lo spagnolo vola a Cheste, dove ottiene il primo post nella gara rapida e si avvicina al campione del mondo in carica, ora distante 14 lunghezze

Uno sprint in piena regola quello di Jorge Martin, che ha pazientato il giusto prima di prendere il comando nella competizione rapida che viene disputata prima della gara classica. Lo spagnolo della Ducati Pramac ha ottenuto la sua nona vittoria in un sabato di MotoGp in questo 2023 e dopo questa grande volata si porta a soli sette punti da Francesco Bagnaia, che difende il titolo vinto l'anno scorso e nella sprint non è andato oltre la quinta posizione.

Al piemontese, secondo nelle qualifiche di oggi, domani basterà arrivare quinto per vincere il Mondiale e non fare alcun calcolo, mentre lo spagnolo sarà obbligato a vincere e sperare che il campione in carica finisca sesto. In caso di arrivo a pari punti, a imporsi sarà il pilota con più GP vinti, in questo caso l'italiano, che vanta per ora 14 punti di vantaggio e proverà a difenderli domani pomeriggio. 

Martin esulta

"Oggi ho festeggiato. Voglio sfruttare il momento. Oggi ho avuto un po' di palle, domani è dura: vedremo ma anche se non la portiamo a casa sarò molto felice di quello che stiamo facendo". Parole di Martin, il quale oggi ha trionfato grazie a una tattica diversa, come egli stesso ammette: "era davvero una scommessa con le medium e la soft posteriore. A metà gara ero al limite ma ho messo tutto quello che ho: o vinco o cado. È stata una gara fantastica con una buona partenza. Nessuno ha qualcosa da perdere, quindi vanno tutti con il coltello, e anche io... Ho dovuto spingere moltissimo però spero domani con altre gomme di andare più forte", ha concluso lo spagnolo.