Djokovic: "Federer e Nadal rivali, non amici", e sul ritiro: "Quando i giovani mi prenderanno a calci"

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Di più
Djokovic: "Federer e Nadal rivali, non amici", e sul ritiro: "Quando i giovani mi prenderanno a calci"
Novak Djokovic
Novak Djokovic
AFP
Il n.1 dell'ATP parla anche della sua discussa posizione no-vax: "Non sono no vax e nemmeno pro vax, voglio solo che la gente sia libera di scegliere".

Novak Djokovic ha rilasciato una lunga intervista  alla trasmissione della CBS "60 minutes" che andrà in onda stanotte nella quale, tra le altre cose, chiarisce i rapporti con i suoi avversari più celebri, Federer e Nadal: "C'è grande rispetto per Federer e Nadal ma non siamo amici perché siamo rivali, e questo rende difficile il fatto di stare vicini e condividere le intimità della nostra vita che potrebbero essere usate contro di noi. Abbiamo condiviso il palco per così tanti anni con grande rispetto, quindi spero che un giorno, quando il sipario si chiuderà, potremo sederci, parlare e riflettere, sarebbe fantastico". 

Il serbo ha poi parlato dei suoi record e della sua sete di vittorie: "Per me è del tutto normale. Essere onesto, essere autentico ed esprimere ciò che sento. Cerco solo di essere onesto con me stesso e con gli altri e di dire quali sono i miei scopi e obiettivi. È così semplice". Un pensiero che può essere visto come risposta a Rafa Nadal che, in un'intervista su Movistar+, aveva detto di non provare niente quando vede Djokovic vincere: "Sì, mi sarebbe piaciuto essere il tennista con più tornei del Grande Slam della storia, questo questo è lo sport. Ma non è un'ossessione. Non sono frustrato per un semplice motivo, cioè che credo di aver fatto tutto il possibile per far sì che le cose andassero nel miglior modo per me."

"Quando mi ritirerò? - ha proseguito Nole nell'intervista a CBS - Quando i giovani inizieranno a prendermi a calci nel sedere vorrà dire che è arrivato il momento di riflettere. Ma per ora non accade...". Djokovic ha poi parlato della sua posizione sulle vaccinazioni anti-covid che ha fatto tanto discutere: "Hanno cercato di bollarmi come antivaccinista ma non lo sono, non sono no vax e nemmeno pro vax, voglio solo che la gente sia libera di scegliere".