Sassuolo-Napoli: gli azzurri vincono 6-1 grazie a un super Osimhen  

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Di più

Il Napoli demolisce il Sassuolo: 6-1 e tripletta di Osimhen per la prima vittoria di Calzona

Victor Osimhen
Victor OsimhenProfimedia / IMAGO
Gli azzurri si sono imposti in rimonta, travolgendo i neroverdi con sei gol, con protagonista la coppia d'attacco composta da Osimhen e Kvaratskhelia.

Al Mapei Stadium, il Napoli ha dilagato trascinato soprattutto da Victor Osimhen, che ha firmato una tripletta nel 6-1 sul Sassuolo.

Dopo i due pareggi contro Barcellona e Cagliari, il dubbio rimaneva: sarebbe riuscito Francesco Calzona a "riprogrammare", con pochissimo tempo a disposizione, un Napoli allo sbando, soprattutto dal punto di vista della mentalità? La sfida contro i neroverdi sembra aver detto di sì, soprattutto grazie a un Victor Osimhen in stato di grazia.

Il primo tempo della gara del Mapei Stadium, però, è stato in salita.

Le statistiche del match
Le statistiche del matchStatPerform

Dopo un ottimo inizio, i partenopei hanno pagato una palla buttata via con leggerezza dalla difesa e hanno subito la rete dell'1-0 al 17' minuto. Dopo una rimessa laterale da zona pericolosa regalata dai difensori avversari, con i neroverdi in pressing nell'area del Napoli, la palla è finita sui piedi di Uros Racic che da fuori area ha fatto partire un piatto rasoterra che si è depositato nell'angolino più lontano, lasciando Meret inerme.

Il gol, però, ha segnato la fine della fase positiva del Sassuolo, che da quel momento in avanti non è più riuscito ad arginare l'aggressività dei partenopei.

Gli uomini di Calzona hanno cercato con insistenza il gol del pareggio, che è arrivato già al 29', quando, Anguissa, con un grandissimo colpo di tacco, ha innescato Rrahmani in area, che ha firmato la rete dell'1-1 con un destro.

Soltanto due minuti dopo è stata la volta di Osimhen, che, servito da Matteo Politano, ha trovato il raddoppio battendo Consigli in area. Con il Sassuolo incapace di reagire, il nigeriano ha firmato anche la doppietta personale, questa volta al 41',  sfruttando una verticalizzazione di Politano.

Tracollo del Sassuolo nel secondo tempo

Il secondo tempo ha confermato le sensazioni, peggiorando il parziale nel giro di pochi minuti.  Questa volta, grande protagonista insieme a Osimhen è stato Kvicha Kvaratskhelia

Dopo appena due minuti dall'avvio di ripresa è arrivata la rete del 4-1 che ha spento definitivamente le speranze di un Sassuolo completamente smarrito, che ha subito l'imbucata della coppia d'attacco composta dal georgiano e il nigeriano, con quest'ultimo che ha raccolto l'assist del compagno trasformandolo in gol. 

Kvaratskhelia, invece, si è preso le reti del 5-1 e del 6-1. Già al 51', l'esterno d'attacco si è accentrato in area e ha beffato Consigli con un destro imprendibile. 

Poi, dopo quasi mezz'ora di tregua per i neroverdi, che hanno saputo tenere a bada l'impetuosità degli ospiti a fatica, il georgiano ha firmato la doppietta personale aggiornando il tabellino per l'ultima volta al 75', con un inserimento palla al piede in cui, a più riprese, ha cercato la conclusione vincente, trovandola finalmente con un tiro sotto la traversa.

Un esordio davvero amaro per il neo tecnico del Sassuolo, Emiliano Bigica, mentre Calzona ha potuto festeggiare la prima vittoria alla guida del Napoli.