Il CEO della Superlega a Napoli con Aurelio De Laurentiis e Joan Laporta

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Di più
Il CEO della Superlega a Napoli con Aurelio De Laurentiis e Joan Laporta
Aurelio De Laurentiis, nel box del Napoli sabato scorso.
Aurelio De Laurentiis, nel box del Napoli sabato scorso.
Profimedia
Oltre a quanto visto in campo, ha attirato l'attenzione la presenza nel box Diego Armando Maradona di Bernd Richart, CEO della Superlega, che ha incontrato il presidente del Napoli e il presidente del Barcellona.

La Superlega, che inizialmente ha avuto il sostegno di Real Madrid, Barcellona e Juventus, è alla ricerca di altri membri. Si ipotizza che la visita di Bernd Richart nel Sud Italia faccia parte delle trattative per ottenere nuovi sostenitori per il progetto.

Possibile inserimento del Napoli

Il Napoli potrebbe essere uno di questi. Attualmente nono in Serie A e a sei punti dalla zona Champions League, la presenza del Napoli nella massima competizione UEFA per club potrebbe essere a rischio.

De Laurentiis è stato piuttosto ambiguo su questo progetto. "La prima proposta è stata una mossa sbagliata, che però ha portato a questo cambiamento. Ora dobbiamo fare una riflessione seria".

Recentemente ha lasciato aperta la porta a una possibile incorporazione, anche se non è mai stato chiaro al riguardo. "Ho parlato con Florentino Pérez e abbiamo concordato di mettere allo stesso tavolo veri uomini d'affari e non presidenti nominali. Il calcio è gestito da persone senza visione".