La Top XI della tredicesima di Serie A: Kvara torna al top, Toljan è il re del weekend

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Di più

La Top XI della tredicesima di Serie A: Kvara torna al top, Toljan è il re del weekend

La Top XI della tredicesima di Serie A: Kvara torna al top, Toljan è il re del weekend
La Top XI della tredicesima di Serie A: Kvara torna al top, Toljan è il re del weekendProfimedia
Servendoci delle nostre valutazioni Flashscore per stabilire quali sono state le migliori prestazioni dei giocatori in campo nello scorso weekend, abbiamo compilato la Top XI dell'13esima giornata di Serie A 2023/24.

Top XI (4-3-3): Di Gregorio 7.9 (Monza); Di Lorenzo (Napoli) 8.3, Toljan (Sassuolo) 9.1, Dossena (Cagliari) 8.6, Theo Hernandez (Milan) 8.7; Mancini (Roma) 8, Candreva (Salernitana) 8.1, Kastanos (Salernitana) 8.9; Berardi (Sassuolo) 8.4, Dybala (Roma) 8.6, Kvaratskhelia (Napoli) 8.1.

Top XI
Top XIDiretta

Portiere:

Di Gregorio (Monza) 7.9

In un weekend in cui sono stati diversi i portieri che hanno salvato eroicamente il risultato delle proprie squadre, lo scettro va sicuramente a Di Gregorio, decisivo soprattutto nel primo tempo contro un Cagliari esplosivo per 45 minuti.

Difensori: 

Di Lorenzo (Napoli): 8.3

Impeccabile in fase difensiva, velenoso in fase offensiva. Pochissime le sbavature della sfida di Di Lorenzo contro l'Atalanta e una perla: l'assist per il gol di Kvaratskhelia.

Toljan (Sassuolo): 9.1

È senza ombra di dubbio il migliore del weekend. 

Domina la sua fascia addomesticando ogni pallone che arriva dalle sue parti e fermando Cancelieri in più occasioni con interventi salvifici. 

A coronare 90 minuti da top player, l'assist per Matheus Henrique e il rigore procurato.

Dossena (Cagliari): 8.6

È un vero e proprio muro in difesa, intervenendo in maniera decisiva per mantenere il risultato sull'1-1, ed è velenoso anche in attacco. Sua la rete del momentaneo vantaggio dei suoi dopo 10 minuti.

Theo Hernandez (Milan): 8.7

Rimane in partita per tutti i 90 minuti, consegnando, con i suoi interventi decisivi e le sue cavalcate sulla fascia, a una vittoria fondamentale per il Milan.

Sua anche la firma su calcio di rigore che decide il risultato.

Centrocampisti: 

Mancini (Roma): 8

Si fa sempre trovare pronto, sia in fase difensiva che offensiva, rivelandosi fondamentale per la vittoria della Roma sull'Udinese. 

Sua anche la rete del vantaggio, su assist al bacio di Dybala.

Candreva (Salernitana): 8.1

A 36 anni, è l'uomo in più della Salernitana nella straordinaria vittoria contro la Lazio. Candreva è decisivo nel pareggio ed è l'autore del 2-1 finale, una rimonta decisa da una grandissima realizzazione da lontano.

Kastanos (Salernitana): 8.9

In fase offensiva è impeccabile, lasciando il segno su entrambi i gol della gara che sono valsi la vittoria alla Salernitana.

Sua la rete del pareggio, sua la punizione che lancia Candreva in porta per il raddoppio.

Attaccanti:

Berardi (Sassuolo): 8.4

È il man of the match della sfida contro l'Empoli. Ci mette tempo a trovare la via del gol, ma quando lo fa è decisivo: la sua doppietta, ma soprattutto la sua pericolosità in area avversaria (con tanto di palo colpito) nel finale sono gli elementi fondamentali della vittoria neroverde.

Dybala (Roma): 8.6

Quando è in serata, è difficile stare dietro alla classe e la cattiveria offensiva di Paulo Dybala.

Serve una pennellata magica per il gol di testa di Mancini, poi, prima di lasciare il campo, firma la rete del raddoppio giallorosso.

Kvaratskhelia (Napoli) 8.1

Partito in sordina, Kvaratskhelia ha ritrovato sé stesso e ha trascinato il suo Napoli a gara in corso. Suo il gol di testa che ha aperto la sfida, grandissima la reazione del georgiano che ha cercato fortemente la vittoria.