La Uefa omologa Belgio-Svezia, partita sospesa sull’1-1 dopo l’attentato a Bruxelles

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Di più
La Uefa omologa Belgio-Svezia, partita sospesa sull’1-1 dopo l’attentato a Bruxelles
Aggiornato
La Uefa omologa Belgio-Svezia
La Uefa omologa Belgio-Svezia
AFP
Nell’attacco a Bruxelles avevano perso la vita due tifosi svedesi uccisi da un estremista islamico. La federazione europea ha anche deciso di non far svolgere nessuna partita in Israele fino a nuovo avviso.

La partita di qualificazione a Euro 2024 tra Belgio e Svezia è stata dichiarata interrotta con il risultato dell'intervallo, di 1-1, confermato come finale.

Lo rende noto l'Uefa in un comunicato ufficiale in riferimento al match che lunedì scorso era stato sospesa all'intervallo, su richiesta e accordo delle due squadre, dopo l'attacco terroristico che ha ucciso due tifosi svedesi a Bruxelles.

Tifose preoccupate dopo l’attentato
AFP

Ad ognuna delle due squadre viene assegnato un punto con la classifica del Gruppo F che verrà aggiornata di conseguenza.

Per assumere tale decisione, informa l'Uefa, l'Esecutivo "ha preso atto in primis dell'impossibilità di disputare la restante parte della partita del giorno successivo, quindi che sia la Federcalcio belga sia la Federcalcio svedese, date le circostanze, hanno espresso esplicitamente la volontà di non far disputare il tempo rimanente della partita e di considerare definitivo il risultato all'intervallo (1-1). Inoltre, il risultato della partita non incide sulla qualificazione del Gruppo F in quanto il Belgio è già matematicamente qualificato alla fase finale di Uefa Euro 2024 (insieme all'Austria) e la Svezia era già matematicamente eliminata. Infine, i rispettivi calendari non consentono l'utilizzo di alcuna data nella prossima finestra internazionale di novembre, quando dovrà concludersi la fase a gironi preliminare della competizione, seguita dal sorteggio degli spareggi e dal sorteggio della fase finale del torneo".

Stop alle partite in Israele

Nessuna partita delle competizioni Uefa si giocherà in Israele fino a nuovo avviso. Lo annuncia la stessa Uefa in una nota, spiegando che la decisione è stata presa dal Comitato esecutivo in base all'attuale situazione nell'intero territorio del Paese.Alla Federcalcio israeliana e ai suoi club Maccabi Haifa e Maccabi Tel Aviv è stato chiesto di proporre sedi e stadi alternativi al di fuori del territorio di Israele per le loro partite casalinghe, da utilizzare per tutto il tempo per cui questa decisione rimane in vigore.

Inoltre, sono stati decisi i rinvii di Villarreal-Maccabi Haifa (Europa League, Gruppo F) da giovedì 26 ottobre a mercoledì 6 dicembre e di Maccabi Tel Aviv-Zorya Luhansk (Conference League, Gruppo B) da giovedi 26 ottobre a sabato 25 novembre 2023.

Infine, a causa della situazione attuale, la squadra giovanile del Maccabi Haifa ha ritirato la propria partecipazione alla Uefa Youth League di questa stagione. La Uefa ne ha preso atto e ha confermato che la squadra giovanile dell'AC Sparta Praha è quindi qualificata al secondo turno del percorso Campioni nazionali.